AFGHANISTAN di Maria Morigi

AFGHANISTAN di Maria Morigi

Storia Geopolitica Patrimonio

di Maria Morigi

Prefazione di Angelo Travaglini


L’Afghanistan, orgogliosamente indipendente, non piegato dagli appetiti coloniali del Grande Gioco, è stato duramente provato dalla storia più recente intessuta di colpi di stato, guerra tra fazioni, interventi stranieri e terrorismo. Questo libro ci conduce attraverso etnie, tradizioni tribali, pratiche dell’Islam, interessi dell’oppio, stragi, ricatti e mutazioni dell’integralismo, per arrivare ai recenti accordi che dovrebbero concludere la fallimentare “guerra umanitaria” Usa.
Nella seconda parte, dedicata alla memoria di Giorgio Stacul docente di Protostoria eurasiatica, viene offerto un panorama del Patrimonio dell’Afghanistan, erede di civiltà persiana, indo-ellenismo, buddhismo e Islam. Si denunciano le responsabilità di furti e saccheggi (specie a carico del Museo Nazionale di Kabul) e si informa sulla storia della ricerca archeologica, segnalando – per quanto possibile – lo stato attuale dei lavori di restituzione e salvaguardia.
La Valle di Bamiyan, tappa dell’antica Via della Seta, con le vuote nicchie dei Buddha giganteschi sotto cui passò Genghis Khan senza neppure scalfirli, rimane simbolo di devastazione di civiltà e tessuto sociale.


Quantity

Questo e altro nel nuovo studio targato Anteo, qui.