김정은 KIM JONG UN di AA. VV.

김정은 KIM JONG UN di AA. VV.

김정은

KIM JONG UN

Ideologia, politica ed economia nella Corea Popolare

di AA. VV.

Dieci anni fa il mondo vide Kim Jong Un per la prima volta, alla conferenza del partito convocata nell’ottobre 2010. Al momento della morte di Kim Jong Il e dei preparativi alla successione, la stampa internazionale e i vari think thank stranieri azzardavano pronostici sul futuro della Corea Popolare: alcuni si attendevano il rapido crollo, altri prevedevano un’apertura controllata, ma tutti erano concordi nel sottolineare la presunta “inesperienza” del nuovo leader e nel riconoscere che il “regno eremita” era uno Stato troppo anacronistico per esistere a lungo nel XXI secolo.

Ma la storia ha seguito un altro corso e si è assistito invece ad un risveglio del sistema socialista: il partito ha ripreso la sua attività regolare, le dimensioni dell’economia sono cresciute di oltre un terzo e la gestione delle imprese viene razionalizzata senza abbandonare i princìpi del socialismo, il paese ha in larga misura colmato il gap tecnologico con il mondo occidentale e dispone oggi di un arsenale missilistico e nucleare che ne assicura l’invulnerabilità, lo skyline di Pyongyang si arricchito di decine di nuovi grattacieli futuristici e centinaia di strutture moderne sono sorte su tutto il territorio nazionale.

La Corea di Kim Jong Un ha resistito alle nuove ondate di sanzioni economiche internazionali e quest’anno ha affrontato con eccezionale efficienza anche l’inedita sfida della pandemia di Covid-19. La tradizionale alleanza con Russia e Cina si è rinsaldata sullo sfondo della nuova tensione internazionale, e nelle trattative con gli Usa il leader non è stato disposto a cedere le posizioni strategiche del paese in cambio di garanzie verbali di pace.

Quantity

Questo e altro nel nuovo studio targato Anteo, qui.