Copertina - Enrico Mattei

Tutto sulla vita di Enrico Mattei, dal salvataggio dell’AGIP all’antimperialismo energetico. Storia dell’ultimo Patriota italiano.

In uscita in tutte le librerie una grande opera storiografica del giornalista e scrittore Filippo Bovo. In questa nuova pubblicazione del prolifico scrittore pisano vi è narrata attraverso un ampia selezione delle fonti, l’epopea dell’imprenditore Enrico Mattei, fondatore dell’Ente Nazionale degli Idrocarburi (oggi Eni), che negli anni ’50 e ’60 sfidò le sette sorelle del petrolio, dotando il nostro paese di un’eredità nel campo dello sviluppo energetico preziosissima per la sua salute economica. Vi lasciamo ad una breve presentazione del saggio:

Probabilmente Enrico Mattei è stato uno degli ultimi patrioti che l’Italia abbia avuto. Partito da umili origini, ha creato dapprima una piccola ma solida impresa personale, quindi ha partecipato alla Resistenza e nel Dopoguerra ha salvato dalla liquidazione l’AGIP, imponendola come grande realtà energetica non soltanto a livello nazionale ma anche internazionale, proiettandola verso il varo dell’ENI, l’Ente Nazionale Idrocarburi. Alla testa dell’ENI ha messo in discussione gli interessi consolidati delle “Sette Sorelle” e soprattutto gli equilibri geopolitici mondiali, grazie alla sua mentalità pratica e priva di paraocchi ideologici, che lo portava anche a fremere di sdegno di fronte ai soprusi e alle ingiustizie del colonialismo economico. Con lui, nell’attentato di Bascapè del 1962, è morto soprattutto un uomo giusto, un eroe dei nostri giorni, il cui messaggio ed esempio, tanto per i giovani quanto per i meno giovani, è più valido che mai.